In questo post installeremo JIRA Core su una macchina linux (ubuntu) utilizzando il database PostgreSQL visto che MariaDB non è supportato e potrebbe esserci una installazione di MySQL già presente. Le versioni di JIRA dipendono dall’ultima versione disponibile. Sono necessari i permessi di root per eseguire l’installazione.
JIRA basa l’installazione dei prodotti su due cartelle differenti: una è quella di installazione che indicheremo come $JIRA_INSTALL e l’altra è quella che contiene i dati della personalizzazione (database, plugins, allegati etc.) che chiameremo $JIRA_HOME. Iniziamo con l’installazione del database PostgreSQL

apt-get install postgresql-9.6 postgresql-client-9.6

L’installazione creerà un utente “postgres” con il quale possiamo

 su postgres pgsql

La creazione del db DEVE avere l’encoding UTF-8, e LC_COLLATE può essere settato a seconda della lingua di installazione. Se volete controllare le collation presenti nella vostra installazione potete usare

SELECT * FROM pg_collation;

Creiamo ora il database con i seguenti comandi

CREATE DATABASE jiradb WITH ENCODING 'UTF-8' LC_COLLATE 'it_IT.UTF-8';
CREATE USER jirauser WITH PASSWORD 'password';
GRANT ALL PRIVILEGES ON DATABASE jiradb TO jiraUser;

e usciamo dalla shell con \q.
Controlliamo che le porte 8080 e 8090,8091 non siano occupate da altri servizi

nmap localhost

Siamo pronti per l’installazione di JIRA Core.
Scarichiamo il pacchetto da https://it.atlassian.com/download scegliendo la versione “Linux 64 Bit”. Verrà scaricato un pacchetto con estensione .bin, in questo caso atlassian-jira-core-7.10.2-x64.bin ma dipende dalla versione attuale. Se si volesse installare una versione precedente basta sceglierla dal link https://it.atlassian.com/software/jira/core/update.
Muoviamo il file scaricato (generalmente nella cartella /opt) e cambiamo i permessi sul file scaricato e lanciamo l’installazione

chmod +x ./atlassian-jira-core-7.10.2-x64.bin
./atlassian-jira-core-7.10.2-x64.bin

Se non vi sono problemi riscontrati con le porte testate prima con nmap possiamo seguire l’installazione express che installerà il prodotto in /opt/atlassian/jira e creerà la $JIRA_HOME in /var/atlassian/jira.
Una volta completati i pochi passi di installazione potrete collegarvi a http://localhost:8080 e controllare che l’installazione prosegua correttamente.
La prima schermata che vi verrà proposta vi chiede se volete che JIRA faccia tutto in automatico utilizzando un database interno chiamato H2 che si basa su file e che per ovvi motivi è poco performante e assolutamente non consigliato per la produzione, oppure scegliere il proprio DB: fate quindi questa scelta e inserite i dati del server PostgreSQL con database e utente creati in precedenza.

Proseguite con l’installazione fino alla creazione dell’utenza di admin. Questo sarà l’utente che farà parte del gruppo jira-administrators. Il consiglio è quello di creare, non appena si potrà entrare sulla piattaforma, il gruppo jira-system-administrators e un utente per l’amministrazione corrente.

La differenza di questi 2 gruppi sta nel fatto che si potranno assegnare ai jira-system-administrators i permessi di accesso a tutte le proprietà della vostra installazione mentre i jira-administrators NON dovranno poter modificare quelle proprietà che coinvolgono le configurazioni base della piattaforma come il server SMTP, le cartelle di backup etc.

Ricordatevi che per arrestare o far ripartire JIRA i comandi si trovano in $JIRA_INSTALL/bin e sono

./start-jira.sh
./stop-jira.sh

L’installazione è terminata e potete finalmente iniziare ad utilizzare JIRA Core !

Leave a Comment